Seguiremo le tracce dei grandi viaggiatori del passato per ripercorrere i luoghi di questa terra ardente, scelta dai Greci e dai Romani per l’incanto della natura. Vi stupiremo con l’intreccio tra storia, archeologia, miti e leggende che per secoli hanno affascinato poeti e narratori. Vi condurremo nei luoghi legati al mito di Ercole, che di qui passò di ritorno da una delle 12 fatiche; di Plutone, che nel lago d’Averno regnava sul mondo dei morti; di Vulcano, che ebbe la sua dimora nella Solfatara; di Dedalo, che atterrò sull’Acropoli di Cuma in fuga dal labirinto di Creta; di Apollo, la cui sacerdotessa, la Sibilla Cumana, profetizzò a Enea la grandezza di Roma.

Il Viaggio nel Mito

La Terra dei Miti vi aspetta per seguire le tracce di Enea, l’eroe troiano che sbarcò a Cuma in cerca del suo destino. Qui incontrò la Sibilla, profetessa di Apollo che lo condusse alle porte del regno degli inferi, là sulle rive del lago d’Averno. Visiteremo i luoghi legati ai miti di Apollo, Dedalo e Icaro, dove i Greci si sono fermati per l’incanto dei paesaggi, i Romani per costruire l’Impero e i viaggiatori del Grand Tour per ripercorrerne le tracce.

Il Viaggio nel Tempo


Seguiremo le stradine dell’antico borgo del Rione Terra fino al Duomo, che fonde in un suggestivo scenario di architettura antica, moderna e contemporanea i resti del Tempio dedicato ad Augusto. Vi condurremo tra i luoghi che i Romani hanno frequentato per lo svago  e il commercio con la visita all'Anfiteatro e al Tempio di Serapide, per secoli il misuratore del fenomeno del bradisismo.

Il Viaggio dell'Acqua

Seguiremo il lungo viaggio dell'acqua, partita da sorgenti lontane per giungere in una "cattedrale sotterranea", la più grande cisterna romana d'Italia. Visiteremo le maestose Terme di Baia, dove l'acqua accoglieva i Romani per il benessere del corpo e della mente e il lago di Miseno, sede della flotta imperiale che soccorse gli abitanti di Pompei durante l'eruzione del Vesuvio.

Grand Tour

Partiremo da Cuma, madre dell'Occidente, a cui si deve la fondazione di Palepolis sulla collina del Monte Echia. Raggiungeremo la spettacolare cisterna romana, punto terminale dell'acquedotto augusteo. Ammireremo reperti unici al mondo e panorami mozzafiato dal Castello aragonese di Baia che ospita il Museo dei Campi Flegrei. Pausa pranzo presso una struttura selezionata. Infine visiteremo l'Anfiteatro che i cittadini dell'antica Puteoli costruirono a proprie spese.

L'acqua e le sue forme

Vi proponiamo un viaggio unico e indimenticabile tra archeologia emersa e sommersa. In collaborazione con il centro diving SuBaia visiterete le rovine di strade lastricate, mosaici colorati e ninfei imperiali che, a causa del bradisismo, si sono lentamente immersi nelle splendide acque del golfo di Baia. Dal semplice snorkeling o immersioni a diversi livelli, istruttori esperti vi faranno scoprire il primo museo subacqueo: il Parco archeologico di Baia Sommersa. 

 

Con le nostre guide scoprirete le  vicine Terme di Baia, tra le prime imponenti Salus Per Aquam dell'Impero romano, la monumentale Piscina Mirabilis o il Museo archeologico dei Campi Flegrei. 

 

 

 

caricamento in corso......

Questo sito, per offrirti i servizi, utilizza cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per utilizzare i servizi è necessario che acconsenti all'utilizzo.