I Campi Flegrei, tra laghi infernali, antri misteriosi, caverne buie, foreste selvatiche ma anche spiagge e terre incantevoli, furono i luoghi perfetti per partire dal mito e giungere alla storia.

Virgilio, nell'Eneide racconta dello sbarco dell'eroe troiano a Cuma e dell'incontro con la Sibilla che lo condusse alle porte del regno degli inferi. Da qui Enea ripartirà per dare origine divina a quella dinastia di imperatori che in questo territorio hanno lasciato forti tracce dello splendore dell'Impero Romano.

L'itinerario

Acropoli di Cuma

Cuma, madre dell'Occidente, è il luogo in cui giunsero i greci per fondare la prima delle colonie in terraferma. Sull'Acropoli collocarono i templi dedicati alle loro divinità. Al Tempio di Apollo è legato al mito virgiliano di Dedalo; qui Enea si fermò in attesa di incontrare la Sibilla, sacerdotessa famosa per i suoi oracoli.

Lago d'Averno

In epoca antica il lago mostrava diffuse e intense esalazioni di fumi e di gas, nulla di più adatto per identificarvi sulle sue sponde l'ingresso al mondo infero, il regno di Ade.  L'Averno, quando il mito oscuro lo abbandonò, divenne la prima sede della flotta imperiale augustea e sulle sue sponde sorsero ville sontuose e impianti termali.

Informazioni

La visita didattica è preceduta da una lezione propedeutica di circa 50 minuti per max 2 classi.
L'attività si svolge presso la scuola con l'ausilio della LIM.
La visita presso l'Acropoli di Cuma e il lago d'Averno ha una durata di circa 3 ore.
La pianificazione della lezione e della visita sarà concordata con i referenti scolastici.

Servizi inclusi

  guida
  Lezione propedeutica

caricamento in corso...

Questo sito, per offrirti i servizi, utilizza cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per utilizzare i servizi è necessario che acconsenti all'utilizzo.