Seguiremo le stradine dell’antico borgo del Rione Terra fino al Duomo, che fonde in un suggestivo scenario di architettura antica, moderna e contemporanea i resti del Tempio dedicato ad Augusto. Vi condurremo tra i luoghi che i Romani hanno frequentato per lo svago  e il commercio con la visita all'Anfiteatro e al Tempio di Serapide, per secoli il misuratore del fenomeno del bradisismo.

L'itinerario

Il Tempio di Serapide

Il Tempio di Serapide, che si credeva fosse un tempio dedicato al dio egizio Serapide per il ritrovamento della statua a lui dedicata, era realtà era il macellum. Un mercato pubblico, costruito nel quartiere che gli antichi romani chiamavano Emporium. Le sue colonne sono state per secoli il misuratore del fenomeno del bradisismo. Le erosioni create dai molluschi marini durante le fasi di abbassamento del suolo, ci raccontano che in epoca medievale sprofondò di ben 6,5 metri.

Pozzuoli e il Rione Terra

Nel 194 aC Pozzuoli divenne una colonia di veterani romani (Puteoli). Ciò comportò certamente interventi di spianamento della rocca del Rione Terra che possono aver cancellato ogni traccia di precedenti insediamenti.
Infatti l'origine di Pozzuoli, quale colonia greca di esuli provenienti dall'isola di Samo, risale al 530 aC
L'insediamento urbano è stato presente sino al 1970, quando, a seguito degli eventi bradisismici, il Rione Terra è stato completamente evacuato. Importanti restauri hanno restituito un percorso archeologico sotterraneo e hanno reso visibile il Tempio di Augusto, inglobato nella cattedrale barocca dedicata a S. Procolo.

L'Anfiteatro Flavio

L'Anfiteatro Flavio è il terzo anfiteatro d'epoca romana più grande d'Italia dopo il Colosseo e quello di Capua. Ciò rende l'idea dell'importanza che assunse Pozzuoli in epoca imperiale, per costruire un nuovo anfiteatro a pochi passi da quello preesistente. La città di Pozzuoli, divenuta Colonia Flavia Augusta per volere dell'imperatore Vespasiano, lo fece costruire a proprie spese negli anni 70 del I sec. d.C.
L'Anfiteatro puteolano conserva in modo perfetto i suoi sotterranei, dove si osserva il complesso sistema di sollevamento delle gabbie che contenevano le belve utilizzate per i giochi con i gladiatori.

Informazioni

L'itinerario ha una durata di 4 ore circa.



N.B. Su prenotazione anticipata è possibile visitare il percorso archeologico sotterraneo alla scoperta dell’antica colonia romana di Puteoli.

Servizi inclusi

  Trasporto A/R
  Guida abilitata multilingua

caricamento in corso......

Questo sito, per offrirti i servizi, utilizza cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per utilizzare i servizi è necessario che acconsenti all'utilizzo.