La Terra dei Miti, avendo rapporti consolidati con selezionate strutture di accoglienza, ristorazione, trasporto e guide abilitate, offre una nuova proposta per coloro che desiderano effettuare esperienze culturali in luoghi facilmente raggiungibili da Pozzuoli e da Napoli.
La nostra presenza sul territorio e la sua approfondita conoscenza ci consentono di fornire una consulenza strutturata a chi voglia organizzare itinerari turistici personalizzati.
 
Scopri tutti i siti di interesse dei Campi Flegrei e contattaci

La Piscina Mirabilis

La Piscina Mirabilis fu costruita per il rifornimento d'acqua della flotta imperiale di stanza nel porto di Miseno, la Classis Misenensis.

Parco Archeologico delle Terme di Baia

La natura vulcanica dei Campi Flegrei fu sapientemente sfruttata dai romani per la cura e il benessere del corpo.

Il Tempio di Serapide

Il Tempio di Serapide, che si credeva fosse un tempio dedicato al dio egizio Serapide per il ritrovamento della statua a lui dedicata, era realtà era il macellum.

L'Anfiteatro Flavio

L'Anfiteatro Flavio è il terzo anfiteatro d'epoca romana più grande d'Italia dopo il Colosseo e quello di Capua.

Il Museo Archeologico dei Campi Flegrei

Nel Museo Archeologico dei Campi Flegrei sono esposti reperti unici e di straordinario valore, provenienti da Cuma, Pozzuoli, Baia e Miseno.

Parco Archeologico delle Terme di Baia

L'antica Baiae, per la presenza di acque termali e la bellezza del paesaggio, fu un luogo di villeggiatura e di riposo dell'aristocrazia romana.

Pozzuoli e il Rione Terra

Nel 194 aC Pozzuoli divenne una colonia di veterani romani (Puteoli).

La Piscina Mirabilis

Grandioso terminale dell'acquedotto augusteo del Serino, la Piscina Mirabilis fu costruita per il rifornimento d'acqua della flotta imperiale di stanza nel porto di Miseno, la Classis Misenensis.

Il lago d'Averno

Dal lago d'Averno, specchio d'acqua che giace all'interno di un cratere vulcanico formatosi 4 mila anni fa, secondo la religione greca e poi romana si accedeva all'oltretomba, il mistico ingresso agli inferi.

Il Portus Miseni

Quando il Portus Julius divenne impraticabile per l'insabbiamento del lago Lucrino, la flotta imperiale fu trasferita nel porto naturale di Miseno.

Il Lago Fusaro

Il lago Fusaro, di origine lacunare, era per i greci stanziati nei Campi Flegrei  l'Acherusia, la palude collegata al mondo infernale.

La Solfatara

La Solfatara, simbolo dei Campi Flegrei, fu ritenuta dai greci dimora del dio del fuoco Efesto e denominata dai romani Forum Vulcani per l'impressionante attività vulcanica.

Il Monte Nuovo

Il Monte Nuovo è l'unico vulcano dei Campi Flegrei sul quale abbiamo testimonianze della sua eruzione, avvenuta la notte del 29 settembre del 1538.

Parco Archeologico di Baia Sommersa

Il Parco archeologico di Baia Sommersa è stato istituito nel 2002.

Parco Archeologico del Pausilypon

La collina di Posillipo, dal greco Pausilypon ossia luogo del “riposo dagli affanni”, rappresenta il limite orientale dei Campi Flegrei.

Cratere degli Astroni

Il Cratere degli Astroni, uno dei tanti vulcani spenti dei Campi Flegrei, è oggi un’Oasi del WWF.

Dati del richiedente

Nome*:

Cognome*:

email di riferimento*:

Telefono*:

Informazioni:

Accetto le condizioni sulla privacy.

Questo sito, per offrirti i servizi, utilizza cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per utilizzare i servizi è necessario che acconsenti all'utilizzo.