Museo Archeologico dei Campi Flegrei

Il Museo Archeologico dei Campi Flegrei custodisce reperti di straordinario valore provenienti dai siti di Cuma, Pozzuoli, Baia, Miseno e Liternum. E’ ospitato nel castello aragonese di Baia, una delle fortezze del sistema difensivo del golfo di Napoli iniziato dagli Aragonesi alla fine del XV secolo. Il castello sorge su un’altura della costa dove in epoca romana …

Richiedi informazioni

    Oasi del WWF Cratere degli Astroni

    Il Cratere degli Astroni è uno dei crateri più grandi dei Campi Flegrei, di notevole interesse paesaggistico e naturalistico per i suoi sentieri naturali e l’osservazione dell’avifauna. Oggi è sede di una riserva naturale statale gestita dal WWF. La vegetazione presente è caratterizzata dal fenomeno dell’inversione dovuto alle particolari condizioni climatiche che favoriscono la crescita, …

    Richiedi informazioni

      Monte Nuovo

      Monte Nuovo Il Monte Nuovo è il vulcano più recente d’Europa e l’unico vulcano del quale abbiamo testimonianze della sua eruzione, avvenuta la notte del 29 settembre del 1538. Oggi è un’Oasi naturalistica di grande suggestione. Dalla cima del cratere il panorama abbraccia tutto il golfo di Pozzuoli, da Capo Posillipo a Capo Miseno, con …

      Vulcano Solfatara

      Vulcano Solfatara La Solfatara, unico vulcano ancora attivo dei Campi Flegrei, fu chiamata dai Greci “dimora di Efesto”. Per secoli cava di zolfo, allume e caolino, sorgente di acque minerali curative e sede di antichi bagni termali, la Solfatara fu teatro del martirio di S. Gennaro e S. Procolo, oggi patroni delle città di Napoli e …

      Il viaggio dell’acqua

      Scopriremo quei luoghi dove l’Aqua Augusta, il lungo acquedotto romano del Serino, ha riempito vasche, fontane, ninfei e piscine delle Terme di Baia, terminando il suo viaggio nella più grande cisterna romana d’Italia: la Piscina Mirabilis.

      Richiedi informazioni

        Lago di Miseno

        Lago di Miseno In epoca romana il lago costituiva il bacino interno del porto di Miseno, utilizzato per l’allestimento, la riparazione e il ricovero delle navi durante la ferma invernale. Sulla lingua di terra che separa il lago dal mare è stata riconosciuta la sede della militum schola, dove si addestravano i marinai della flotta.

        Porto di Miseno

        Porto di Miseno Nel porto di Miseno hanno attraccato per secoli le navi della flotta più importante del Mediterraneo: la Classis Misenensis. Da qui Plinio il Vecchio, il grande ammiraglio, partì per prestare soccorso durante l’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., che distrusse Pompei, Ercolano e Stabia. Dell’antico porto restano sommerse emergenze archeologiche collegate ai …

        Il viaggio di Apione

        Questo itinerario vi porterà nei luoghi frequentati dal protagonista dell’omonimo romanzo storico, Apione, un marinaio egiziano realmente esistito che giunge a Miseno per arruolarsi nella flotta più importante del Mediterraneo. Si ripercorreranno le tracce del suo passaggio nei Campi Flegrei attraverso un tour archeologico, paesaggistico e letterario. “Esistono luoghi e territori particolari dove le tracce …

        Richiedi informazioni

          Macellum / Tempio di Serapide

          Macellum / Tempio di Serapide Il Macellum di Pozzuoli è uno dei più grandiosi e integri esempi di antico mercato romano che si conosca e che si è preservato anche grazie alla singolarità del fenomeno del bradisismo che caratterizza l’area flegrea. Dall’epoca degli scavi archeologici voluti da Carlo III, il monumento è stato al centro …

          Anfiteatro Flavio

          Anfiteatro Flavio E’ il terzo anfiteatro d’epoca romana più grande d’Italia: tre livelli di gradinate che permettevano di ospitare fino a 40.000 spettatori. Nei suoi sotterranei, percorribili e perfettamente conservati, si osservano botole, celle, scale e antri che rievocano la grandiosità dei Romani nell’offrire ai cittadini spettacoli con i gladiatori e le venationes, i combattimenti …